Migliori adattatori Bluetooth fino a 20m: consigli per l’acquisto e cosa sapere

Gli adattatori Bluetooth sono dei piccolissimi dispositivi elettronici che permettono di connettere tra loro più dispositivi sprovvisti di connessione wireless. In questo modo l’utente sarà libero da cavi o fili. Gli basterà semplicemente inserire nell’entrata USB del dispositivo l’adattatore e, in pochi secondi, avverrà la sincronizzazione.

Hanno dunque molti vantaggi e aspetti positivi come ad esempio il costo molto basso, le piccole dimensioni che permettono di trasportarli senza problemi e il facile utilizzo. Vedrete che, anche se non avete grande dimestichezza con la tecnologia, vi troverete a vostro agio.

La maggior parte dei modelli funziona secondo un approccio “plug and play” cioè basta inserirli e entreranno in funzione (alcuni sono provvisti anche di luce LED che si accende quando sono in funzione).

Altri modelli invece hanno bisogno di installare i driver tramite MINI CD incluso nella confezione oppure, se non è previsto, potrete andare direttamente sul sito della marca del vostro modello e seguire le varie istruzioni. E’ davvero semplicissimo, vedrete! Vi i basterà seguire le istruzioni e cliccare sul simbolo del Bluetooth sulla barra delle applicazioni.

Cos’è il Bluetooth

La tecnologia Bluetooth è uno standard di comunicazione che permette a due dispositivi di trasferire dati tra loro attraverso una rete personale senza fili (rete PAN o piconet). Va a sfruttare frequenze radio a corto raggio in un campo d’azione di circa 2,45 GHz.

Il Bluetooth è stato sviluppato nel 1994 dall’azienda Ericsson e successivamente, verso la fine degli anni ’90, è passato alla Bluetooth SIG (Special Interest Group) formata, oltre che da Ericsson, anche da aziende come Nokia, Intel e Sony.

Il suo simbolo deriva dall’unione delle rune nordiche corrispondenti a “H” e “B” che sono le iniziali di Harald Blåtand, un re danese vissuto nel decimo secolo d.C. Si dice che il Bluetooth prenda il nome da lui perchè aveva sia il soprannome di “dente azzurro” dovuto alla sua passione per i mirtilli, sia perchè, grazie alle sue doti diplomatiche, seppe riunire in un’unica nazione le varie popolazioni della penisola scandinava. Così come seppe fare re Harald, anche il Bluetooth riesce a riunire dispositivi di diversa tipologia sotto un’unica rete.

Parametri importanti del Bluetooth

Per capire quale adattatore Bluetooth sia più adatto alle nostre esigenze, bisogna sapere quali sono le caratteristiche più importanti del Bluetooth. E cioè:

  • raggio d’azione
  • potenza di trasmissione
  • versione
  • classe
  • compatibilità

Sapere a che classe di Bluetooth appartiene il modello di adattatore che andremo a comprare ci aiuta a comprendere quanta distanza coprirà e quanta potenza di trasmissione avrà. In particolare sono 4 le classi di Bluetooth:

  • classe 1: distanza di 100 metri e potenza di 100 mW
  • classe 2: ha potenza di 2,5 mW e raggio d’azione di circa 10 metri
  • classe 3: con potenza di 1 mW, copre una distanza di 1 metro
  • classe 4: 0,5 mW di potenza e raggio d’azione di 0,5 metri

La maggior parte dei modelli di adattatore attualmente in commercio appartiene alla classe 2 e ci sono modelli che possono arrivare anche a 20 metri.

Per quanto riguarda la versione, sono attualmente 5. L’ultimissima è la versione 5.1 che risale a gennaio 2019. Più è aggiornata la versione, più sarà veloce e rapida la connessione, verranno individuate e ridotte le interferenze e si potranno trasferire file alla velocità di almeno 50 Mb/s. Inoltre, con la versione 5.1, è possibile ottenere anche la funzione di localizzatore d’interni in modo da individuare con estrema precisione la distanza tra i dispositivi.

Compatibilità

La maggior parte dei modelli in vendita nei negozi oppure online presentano una versione 4.0 oppure 5.0. E’ consigliabile, in ogni caso, optare per un modello con versione più aggiornata possibile in modo che possa avere la maggiore compatibilità possibile con i dispositivi.

Se infatti una versione nuova di Bluetooth può facilmente connettersi con una più vecchia, è difficile il contrario in quanto gli adattatori sono retro-compatibili cioè possono connettersi con dispositivi con versioni precedenti e non successive.

Inoltre è fondamentale verificare anche che l’adattatore che abbiamo scelto sia compatibile con i nostri dispositivi e con i loro sistemi operativi. Non tutti infatti sono compatibili con i Mac, ad esempio.

Raggio d’azione di 20 metri

Gli adattatori di classe 2 possono raggiungere anche i 20 metri. E’ una distanza che permette la comunicazione sia tra dispositivi presenti in una stessa stanza sia tra stanze diverse.

Può essere molto utile per trasmettere musica o dati quando si è in spazi aperti. Se poi la versione è 5.0 avremo un’ottima velocità e potenza di trasmissione che agevolerà le comunicazioni.

Modelli, costi e marche

Esistono molti modelli di adattatori Bluetooth con raggio d’azione di almeno 20 metri. La maggior parte sono compatibili sia con Windows che con Mac. Controllate sempre e comunque la compatibilità, in modo da evitare acquisti che non siano soddisfacenti.

I modelli che costano dai 20 euro in su sono solitamente compatibili con più dispositivi e diversi sistemi operativi e hanno le versioni più aggiornate di Bluetooth. Dunque ve li consigliamo vivamente!

Hanno un costo che rientra in una fascia di prezzi tra i 10 e i 20 euro. Come marche ricordiamo Ugreen, Maxesla, Martinus Yang, CSL-Computer, Langguth.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
adattatoribluetooth.it