Migliori adattatori Bluetooth con jack: guida alla scelta e quando usarli

Gli adattatori Bluetooth con jack sono l’ideale per chi vuole sentire musica in modalità wireless attraverso stereo, auto-radio o altri dispositivi dotati di ingresso da 3,5 mm. Questi adattatori sono muniti di batteria ricaricabile che può avere anche una durata di 13-15 ore.  Di solito basta circa un’oretta per ricaricarla.

Rispetto ad altri adattatori Bluetooth, quello con jack hanno spesso anche un microfono integrato che, oltre a consentire un maggior controllo del volume, permettono di effettuare anche delle chiamate oltre che trasmettere la musica (hanno spesso una doppia uscita proprio per permettere contemporaneamente queste due operazioni).

Presentano inoltre questi vantaggi:

  • suono di alta qualità con una buona riduzione del rumore
  • attraverso la modalità wireless l’utente potrà ascoltare musica senza essere vincolato a cavi o fili
  • ha un design moderno e facile da portare sempre con sè
  • tempi di ricarica abbastanza ridotti
  • prezzi accessibili ed economici

Come funziona? Basterà collegarlo allo stereo o al dispositivo che ci interessa andando a inserire il jack e associando i dispositivi. Permette di ascoltare audio anche da cuffie, auricolari o casse compatibili.

Connettore jack

Ma cos’è questo jack? Lo spinotto o connettore jack (chiamato semplicemente jack) viene utilizzato per trasferire segnali (principalmente audio) in bassa tensione. E’ caratterizzato da una forma cilindrica e può avere vari formati: da quella più grossa da 7,13 mm a quelle più piccole da 2,3 mm o 3,5 mm.

Per collegare cuffie, smartphone, console, lettori Mp3, amplificatori, auto-radio, casse si utilizzano di solito i cosiddetti submini-jack (2,5 mm) e i mini-jack (3,5 mm).

Le connessioni con i dispositivi avvengono tramite inserimento del jack maschio (nel nostro caso l’adattatore) nel jack femmina cioè l’ingresso AUX del dispositivo che ci interessa collegare. Il jack femmina avrà una grandezza leggermente superiore a quello maschio, in modo da facilitargli l’inserimento.

Caratteristiche

In generale, gli adattatori Bluetooth sono dispositivi di piccole dimensioni e di facile utilizzo e installazione. La maggior parte sono del tipo “plug and play” cioè basta inserirli per attivare la sincronizzazione con i dispositivi. Alcun invece prevedono l’installazione dei driver tramite MINI CD oppure andando sul sito della marca del nostro modello scaricheremo i driver seguendo le istruzioni.

Gli adattatori consentono di collegare diversi dispositivi e di farlo senza uso di cavi o fili. Potete così sincronizzare pc, ad esempio, che si trovano in stanze diverse della casa o dell’ufficio nel raggio di pochi metri.

Hanno un formato talmente ridotto da essere molto comodi da tenere sempre con sè, magari in una custodia o sacchetto che, in alcuni modelli, trovate inclusi nella confezione. Come già detto in precedenza, sono molto semplici da installare, anche da parte di chi è poco avvezzo al mondo tecnologico. Dunque davvero ottimi prodotti considerando il loro costo minimo ma le tante funzionalità che offrono!

Per scegliere il modello più adatto a noi, dovremo poi considerare la versione, la classe e la compatibilità del Bluetooth che andiamo ora a spiegare più nel dettaglio.

Il Bluetooth

Ideato nel 1994 dall’azienda Ericsson, il Bluetooth è uno standard di comunicazione che viaggia su onde radio con frequenze che vanno dai 2.4 GHz ai 2.485 GHz il cui raggio d’azione è circoscritto entro una certa distanza. In questo modo, si viene a creare una rete condivisa tra dispositivi diversi detta in gergo PAN (rete personale senza fili) o piconet.

Possono collegarsi, tramite Bluetooth, fino a 8 dispositivi. Ovviamente, se volete avere connessioni più rapide e meno soggette a interferenze, è consigliato non collegare contemporaneamente troppi dispositivi assieme. Per sincronizzare dispositivi provvisti di Bluetooth, basterà cliccare sul simbolo del Bluetooth e aspettare che venga data conferma all’avvenuta operazione.

L’avvento del Bluetooth è stato una piccola rivoluzione perchè ha permesso di creare una tecnologia di comunicazione che permette di scambiare e trasferire dati e informazioni in maniera economica e sicura.

Versione e classe

Quando parliamo di Bluetooth e di adattatori, sono molto importanti i concetti di versione e classe di Bluetooth perchè andranno a determinare la velocità e potenza di trasmissione, la riduzione del rischio di interferenze, la rapidità della connessione e il raggio d’azione coperto.

Di versioni di Bluetooth, dalla fine degli anni ’90 ad oggi, ne esistono 5. La maggior parte dei modelli in commerci ha versione almeno 4.0 se non 5.0 in modo da offrire all’utente la possibilità di trasferire sui 50 Mb/s. 

Il Bluetooth poi si divide in 4 classi che determinano il raggio d’azione in cui può agire il dispositivo e la sua potenza di trasmissione. Attualmente, gli adattatori Bluetooth hanno una classe di tipo 2 cioè hanno una potenza di circa 2,5 mW e un raggio d’azione di circa 10 metri.

Marche e costi

Gli adattatori Bluetooth con jack hanno un prezzo che oscilla tra i 10 e i 30 euro. Diciamo che per avere un buon modello che vi possa fungere anche da trasmettitore dovreste spendere sui 15 euro circa. Abbiamo visto che sono l’ideale da usare quando si è in auto o quando si vuole ascoltare musica.

La maggior parte di questi modelli ha una versione di Bluetooth 5.0 e possono raggiungere distanze anche di 20 metri. Come marche vogliamo citarvi 1mii, Agptek, Aukey, Mpow.

Prima di comprare un adattatore, è bene che ne controlliate la compatibilità con i vostri dispositivi e con i loro sistemi operativi in modo da non incappare in acquisti inutili.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
adattatoribluetooth.it