Consigli per la scelta degli adattatori Bluetooth a infrarossi: modelli e prezzi

Perché scegliere un adattatore Bluetooth a infrarossi? Perché in questo modo avrete maggiori possibilità di connessione e potenziare il vostro adattatore. L’infrarosso infatti, così come il Bluetooth, consente di trasmettere dati tra dispositivi diversi come pc e telefoni cellulari.

Quando parliamo di infrarosso parliamo dello standard di trasmissione chiamato IrDA (Infrared Data Association) che utilizza luci infrarosse per il trasferimento dei dati.

I dispositivi che comunicano tramite infrarossi devono essere collegati e accesi e, soprattutto, devono essere uno accanto all’altro per potersi rilevare a vicenda (invece il Bluetooth ha solo bisogno di essere acceso). Avere un adattatore Bluetooth con infrarossi ti permette dunque di usufruire di queste due modalità di trasmissione dati, ad un prezzo davvero accessibile e adatto ad ogni tasca.

Perché comprare un adattatore Bluetooth

L’adattatore Bluetooth è dunque un dispositivo elettronico di dimensioni piccole e dal peso esiguo. E’ comodissimo da portare sempre con sé in quanto non arreca nessuno ingombro. Consente di connettere tra loro device di diversa natura e anche a distanza tra loro (solitamente dieci-venti metri).

Alcuni modelli permettono di connettere anche 7-8 dispositivi contemporaneamente, anche se collocati in stanze diverse dell’abitazione o dell’ufficio. Il Bluetooth infatti crea una rete personale senza fili detta PAN o piconet che diventa una sorta di grande rete unica condivisa.

Gli adattatori hanno poi un costo basso. L’importante è che, prima dell’acquisto, controlliate se sono compatibili con i vostri dispositivi e con i loro sistemi operativi. Non tutti i modelli infatti sono compatibili con i Mac o con la PS4. Dunque, prima di effettuare un acquisto sbagliato, controllate sempre la scheda tecnica.

Le uniche pecche di questi adattatori sono l’essere soggetti molto spesso ad interferenze e la possibilità di andare persi facilmente date le dimensioni così piccole. Ma, sono problemi del tutto risolvibili e quasi nulli rispetto a tutti i vantaggi e le possibilità che questi adattatori offrono.

Come funziona il Bluetooth

Il Bluetooth, contrariamente agli infrarossi che, come abbiamo visto, hanno bisogno che i dispositivi siano a stretto contatto, si avvale dell’approccio master/slave per effettuare l’accoppiamento (il pairing).

L’approccio master/slave funziona così: un dispositivo master (ad esempio un pc) setaccia la zona circostante per rintracciare dispositivi slave con i quali può “accoppiarsi”. Una volta individuato il dispositivo slave (un mouse o una stampante) che gli interessa gli chiede di connettersi con lui. Se lo slave accetta, allora può avviarsi la comunicazione.

Ci accorgeremo che il Bluetooth è attivo quando comparirà la sua icona sul dispositivo e quando la luce del nostro adattatore (se n’è provvisto) si accenderà.

Istruzioni per l’uso

Non vi preoccupate, gli adattatori Bluetooth sono facilissimi da installare e da usare. Anche i meno pratici saranno in grado di installarli in poco tempo e senza avvilirsi.

Ci sono i cosiddetti modelli “plug and play” che sono i più semplici tra tutti. Basterà inserire l’adattatore nell’entrata USB del dispositivo in questione e, in pochissimi secondi, verrà stabilità la connessione.

Altrimenti ci sono i modelli che richiedono l’installazione mediante MINI CD compreso nella confezione. Anche in questo caso è tutto molto facile e, soprattutto, l’utente sarà guidato in tutte le fasi.

Infine, potreste dover scaricare i driver. Vi basterà andare su Google e digitare la parola “driver” assieme al nome del modello del vostro adattatore e della marca. Verrete indirizzati sul sito della marca produttrice e dovrete solo seguire le varie indicazioni.

La tecnologia Bluetooth

Ideato nel 1994 dall’azienda Ericsson, il Bluetooth è uno standard tecnologico di comunicazione che, appoggiandosi alle frequenze radio a corto raggio d’azione, permette a più dispositivi elettronici di traferire dati e informazioni tra loro.

Dunque smartphone, pc, tablet, cuffie, stampanti, console per videogiochi, se provvisti delle componenti hardware e software specifiche per lo standard Bluetooth, possono connettersi tra loro in modo sicuro ed economico.

Fu proprio una piccola rivoluzione che consentì un abbassamento dei costi di produzione dei dispositivi compatibili e dei consumi. Il suo simbolo oramai familiare a tutti, deriva dalle iniziali di Harald Blåtand, re di Danimarca e Norvegia, vissuto nel decimo secolo d.C. Re Harald, grazie alle sue doti diplomatiche, seppe riunire in un’unica grande nazione le diverse popolazioni della penisola scandinava. Così come fa il Bluetooth che, creando un un’unica rete condivisa senza fili, mette in comunicazione dispositivi diversi.

Caratteristiche

Due sono le principali caratteristiche che dobbiamo tenere d’occhio quando scegliamo un adattatore Bluetooth (sia a infrarossi che senza):

  • la classe che ci dice la sua potenza di trasmissione e il suo raggio d’azione. In tutto sono 4 e la maggior parte dei modelli in vendita appartengono alla classe 2 che comporta 10 metri di copertura e 2,5 mW di potenza.
  • La versione che ad oggi sono in tutto 5. Scegliete modelli che abbiano almeno la versione 4.0 in modo da avere connessioni rapide, eliminazione delle interferenze e una buona velocità di trasferimento dati.

Consigli per gli acquisti

Se volete un adattatore Bluetooth a infrarossi vi consigliamo sicuramente i modelli del marchio APM. O anche della marca Keysight i cui prezzi però si aggirano sui 50-60 euro.

Dunque hanno un costo maggiore rispetto agli altri modelli solo Bluetooth che di solito non superano i 30 euro. Ma vedrete che ne varrà la pena e sarete pienamente soddisfatti.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
adattatoribluetooth.it